Abilitare i cookie



Informativa Privacy Studenti/Genitori/Resp. Genitoriali

INFORMATIVA ESTESA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Trattamento dei dati di studenti, genitori o responsabili genitoriali.

Informazioni rese ai sensi degli art. 13-14 del Regolamento UE 2016/679  meglio noto con la sigla GDPR (General Data Protection Regulation). 

PERCHÉ QUESTE INFORMAZIONI

Il Regolamento UE 2016/679 (di seguito indicato come “Regolamento”), applicabile in tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea, riconosce ad ogni soggetto la tutela dei propri dati personali che siano oggetto di trattamento da parte di terzi, come espressione del rispetto della dignità umana e dei diritti e libertà fondamentali della persona. 

Sulla base delle previsioni del suddetto Regolamento desideriamo informarLa che il trattamento dei Suoi dati verrà da noi effettuato nel pieno rispetto dei principi di liceità, di correttezza, di trasparenza e di tutela della riservatezza secondo quanto previsto da dette disposizioni di legge.

Le precisiamo inoltre che il trattamento dei dati conferiti avviene unicamente per i fini istituzionali proprie dell’attività dell’Istituto scolastico quale ente pubblico strumentale della Provincia Autonoma di Trento e non necessita di consenso al trattamento.

In base alle disposizioni delle norme europee e nazionali in vigore, Le forniamo le seguenti informazioni:

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il Titolare del trattamento è raggiungibile al seguente indirizzo: 

Istituto Tecnico Tecnologico “M. Buonarroti” - Via Brigata Acqui, 15 - 38122 Trento 

Cod. Fiscale: 01691830226 - Telefono: 0461/21.68.11 – Fax: 0461/98.42.16 

Email PEC: buonarroti@pec.provincia.tn.it – Email istituzionale: istituto.tecnico@buonarroti.tn.it  

RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI

In adempimento a quanto previsto dall’articolo 37 del Regolamento (articolo 37, paragrafo 1, lettera a), l’Istituto scolastico ha provveduto a designare un Responsabile della Protezione dei Dati i cui compiti sono indicati nell’articolo 39.

I dati di contatto del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO o RPD) sono presenti sul sito dell’Istituto scolastico nella sezione “Amministrazione Trasparente” -> “Altri contenuti – Dati ulteriori” -> “Dati ulteriori”. 

Gli stessi dati possono essere richiesti direttamente all’Istituto scolastico, quale Titolare del Trattamento, all’ indirizzo email istituzionale indicato precedentemente.BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

La liceità del trattamento è indicata nell’articolo 6 del Regolamento alle lettere b), c) ed e)

b) il trattamento è necessario all'esecuzione di un contratto di cui l'interessato è parte o all'esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso;

c) il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare del trattamento;

e) il trattamento è necessario per l'esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all'esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare del trattamento;

FINALITÀ DEL TRATTAMENTO E CONFERIMENTO DEI DATI

I dati personali da Lei forniti verranno trattati per lo svolgimento delle finalità istituzionali della scuola, che sono quelle relative all'istruzione, alla formazione degli studenti e quelle amministrative ad esse strumentali, così come definite dalla legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5 (legge provinciale sulla scuola).

Il trattamento è svolto anche in relazione a dati personali raccolti dopo l’iscrizione e funzionali all’erogazione del servizio. 

I dati saranno trattati per:

  • istruzione e formazione in ambito scolastico, professionale, superiore, con particolare riferimento ad attività svolte anche in forma integrata; 
  • interventi di sostegno educativo/sociale e di formazione a favore degli studenti frequentanti;
  • sostegno e assistenza agli studenti disabili; 
  • gestione di dati riferiti alla salute pubblica e di mantenimento di adeguate condizioni di sicurezza

epidemiologica in termini di profilassi e di copertura vaccinale;

  • gestione di dati relativi ad intolleranze alimentari ed allergie;
  • gestione degli infortuni;
  • gestione di dati relativi alle assenze per la professione dei culti religiosi;
  • concessione, liquidazione, modifica e revoca di benefici economici ed agevolazioni, con particolare riferimento al riconoscimento di esoneri, agevolazioni o riduzioni tariffarie o economiche a favore degli studenti; 
  • gestione delle autorizzazioni all’uscita autonoma degli studenti minori di 14 anni;
  • gestione delle istanze presentate in relazione a patologie croniche o rare, che necessitano della somministrazione di farmaci durante l'orario scolastico (D.G.P. n. 1853/2018);
  • attività degli uffici per le relazioni con il pubblico; 
  • accesso ai documenti amministrativi; 
  • attività di controllo ed ispettive;
  • attività sanzionatorie e di tutela in sede amministrativa o giudiziaria;
  • gestione di attività svolte per lo svolgimento delle elezioni e per la costituzione degli organi elettivi dell’Istituzione scolastica;
  • gestione di attività svolte per l’inclusione e l’integrazione degli studenti stranieri;
  • gestione di attività didattiche esterne (ad esempio viaggi di istruzione).

Il conferimento dei dati personali richiesti per l’iscrizione è obbligatorio. Il mancato conferimento comporta l’impossibilità di concludere la procedura di iscrizione. 

Si informa che per i minori di età compresa tra 6 e 16 anni, dall’articolo 1, comma 622, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, l’iscrizione ad un’Istituzione scolastica è obbligatoria come obbligatorio è il conferimento dei dati finalizzati all’iscrizione stessa. 

Il mancato conferimento di tali dati può comportare la contestazione dell’inosservanza dell’obbligo scolastico e l’applicazione nelle misure e sanzioni previste dalla legge nei confronti dei genitori/responsabili inadempienti.

Il conferimento di questi dati personali raccolti dopo l’iscrizione è obbligatorio salvo che siano trattati su richiesta o con il consenso dell’interessato; il mancato conferimento di questi dati può comportare, a seconda della natura e della quantità dei dati non conferiti, l’impossibilità di partecipare ad attività realizzate nel contesto scolastico o di fruire di determinati servizi, la contestazione dell’inosservanza dell’obbligo scolastico e l’applicazione delle misure e sanzioni di legge, la mancata ammissione dello studente all’anno scolastico successivo o agli esami di stato e altre conseguenze stabilite da specifiche disposizioni normative.

Per i trattamenti legati a specifiche istanze in merito a benefici economici ed agevolazioni a qualunque titolo, il conferimento dei dati è facoltativo. Il mancato, parziale o inesatto conferimento comporterà l’impossibilità di soddisfare le richieste del beneficio. 

TIPI DI DATI TRATTATI 

I dati raccolti comprendono in particolare:

  • dati anagrafici e recapiti personali (recapito telefonico  ed indirizzo email) degli studenti, di genitori/responsabili genitoriali;
  • dati relativi alla cittadinanza e alla permanenza sul territorio italiano (per la gestione di attività svolte per l’inclusione e l’integrazione degli studenti stranieri);
  • dati relativi alle valutazioni scolastiche (anche dell’Istituto di provenienza);
  • dati relativi alla presenza/assenza dello studente alle lezioni o/e altre attività didattiche previste;
  • dati relativi alle prove di verifica e relative valutazioni, nonché dati relativi all’orientamento;
  • dati sul comportamento e sulle relative sanzioni disciplinari nonché, nei casi previsti dalla legge, dati personali relativi alle condanne penali e ai reati o a connesse misure di sicurezza;
  • copia documento riconoscimento (per le autocertificazioni prodotte ai sensi del D.P.R. 445/2000);
  • a seguito di specifiche istanze presentate a qualunque titolo possono essere trattati i seguenti dati personali generici: codice IBAN o altro dato identificativo bancario, dati inerenti la situazione economica, la situazione fiscale che comportino benefici previsti dalla legge a vario titolo;
  • dati relativi a condizioni di disagio sociale, economico e familiare;
  • dati personali attinenti alla salute fisica o mentale anche in merito all’eventuale istanza presentata in relazione a patologie croniche o rare (D.G.P. n. 1853/2018);
  • dati relativi a studenti con bisogni educativi speciali (Legge 104/92 E DSA);
  • dati personali sulle convinzioni religiose, per garantire la libertà di credo religioso;
  • dati relativi alle origini razziali ed etniche, per favorire l’integrazione degli studenti stranieri o immigrati;
  • dati relativi alle opinioni politiche, in relazione alla partecipazione alle elezioni per la costituzione degli organi elettivi dell’Istituzione scolastica (consulta degli studenti e dei genitori);
  • dati assegnati dall’Istituto scolastico per l’utilizzo delle apparecchiature tecnologiche (identificativo online - username, password, customer ID, dati di login, tesserino di riconoscimento, altro);
  • altri dati personali per il trattamento dei quali è stato espresso il consenso;
  • altri dati il cui trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale oppure per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento sarà effettuato con strumenti manuali e/o informatici e telematici con logiche di organizzazione ed elaborazione strettamente correlate alle finalità stesse e comunque in modo da garantire la sicurezza, l’integrità e la riservatezza dei dati stessi nel rispetto delle misure organizzative, fisiche e logiche previste dalle disposizioni vigenti. 

Per le finalità indicate, i dati potranno essere trattati anche da soggetti che svolgono attività strumentali per il Titolare del trattamento, che prestano adeguate garanzie circa la protezione dei dati personali e nominati Responsabili del trattamento ai sensi dell’articolo 28 del Regolamento (Vedi anche “COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI (CATEGORIE DI DESTINATARI)”).


MISURE DI SICUREZZA 

 Per la tutela dei dati sono state adottate, in particolare, le seguenti misure di sicurezza: 

  • sistemi di autenticazione e di autorizzazione;
  • sistemi di protezione (antivirus, firewall, antintrusione, altro);
  • minimizzazione; 
  • cifratura; 
  • misure specifiche per assicurare la continua riservatezza, integrità, disponibilità e resilienza dei sistemi e dei servizi che trattano i dati personali;
  • procedure specifiche per provare, verificare e valutare regolarmente l’efficacia delle misure tecniche e organizzative al fine di garantire la sicurezza del trattamento.

FONTE DEI DATI TRATTATI 

I Suoi dati e del minore sul quale si esercita la responsabilità genitoriale possono essere raccolti tramite:

  • consultazione delle piattaforme web provinciali (esempio: Anagrafe Unica, PiTre); 
  • consultazione di registri; 
  • consultazione di piattaforme istituzionali di enti pubblici (esempio: Agenzia delle Entrate);
  • autocertificazione dell’interessato resa ai sensi dell’art.46 del DPR 445/2000; 
  • documentazione/comunicazione presentata dall’interessato a vario titolo;   
  • software/piattaforma di registro elettronico adottato dall’Istituto;
  • libretto personale per le comunicazioni scuola-famiglia;
  • dati forniti da autorità pubbliche o altre amministrazioni in forza a leggi o regolamenti.

PER QUANTO TEMPO SONO TRATTATI I DATI

I dati saranno trattati per tutto il tempo necessario per l’espletamento della pratica; successivamente alla conclusione del procedimento i dati saranno conservati in conformità alle norme sulla trasparenza e sulla conservazione della documentazione amministrativa (la durata della conservazione per ogni specifico documento è indicata nel “massimario di conservazione e scarto” approvato con deliberazione della Giunta provinciale n. 2503 del 30 dicembre 2015). Se nel “massimario” è indicato un tempo di conservazione illimitato, i dati saranno trattati per il tempo necessario in relazione alle finalità specificate e successivamente a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici.

Le modalità di conservazione on-line sono effettuate ai sensi della D.G.P. n. 2219 del 15/12/2014 (Accordo P.A.T. e ParER) tramite lo strumento web PiTre (sistema informatico per la gestione del registro di protocollo, dei repertori dei provvedimenti, dei flussi documentali interni all’amministrazione e dell’archiviazione della documentazione amministrativa). 

TIPOLOGIA DEL TRATTAMENTO

I dati personali forniti saranno oggetto di: 

raccolta, registrazione, organizzazione, strutturazione, conservazione, adattamento o modifica, estrazione, consultazione, uso, comunicazione mediante trasmissione diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione (Normativa vigente sulla trasparenza della Pubblica Amministrazione), raffronto od interconnessione, limitazione, cancellazione o distruzione, pseudonimizzazione.

COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI (CATEGORIE DI DESTINATARI)

I dati potranno essere conosciuti dalle persone autorizzate al trattamento, specificamente individuate in base ai trattamenti da effettuare (docenti, personale ATA, assistenti educatori).

I dati personali oggetto di trattamento possono essere comunicati a soggetti pubblici o privati in conformità e se previsti dalla normativa dell’Unione europea oppure da altra legge o regolamento.


I dati personali possono essere oggetto di diffusione unicamente quando previsto da una norma di legge o da un regolamento. Sono in particolare destinatari dei dati raccolti i seguenti soggetti:

  • comune di residenza dello studente obbligato per i necessari riscontri in merito al rispetto della normativa sull’obbligo scolastico;
  • in presenza di reiterate assenze ingiustificate durante il corso dell’anno scolastico, e dopo l’assunzione delle prescritte iniziative, in caso di persistenza delle assenze dello studente provvederemo ad informare le autorità competenti (ad esempio comune e questura), per l’attivazione delle procedure di ammonizione dei soggetti responsabili dell’adempimento dell’obbligo scolastico;
  • i dati dello studente e dei genitori/responsabili genitoriali, saranno comunicati alla Provincia Autonoma di Trento mediante l’Anagrafe degli studenti (Vedi “Anagrafe degli studenti”) o con altre modalità, nella quale sono inseriti i dati relativi agli studenti iscritti. Possono in particolare comprendere:
  • dati sullo stato di salute che vengono trattati per l’attivazione di servizi e iniziative per il sostegno e l’integrazione degli studenti con bisogni educativi speciali e cioè gli studenti in situazione di disabilità, con disturbi specifici di apprendimento oppure che presentano situazioni di svantaggio conseguenti a particolari condizioni sociali o ambientali tali da compromettere la frequenza e lo svolgimento del proprio percorso di istruzione e formazione, nonché per sostenere gli studenti in condizioni di impossibilità di frequentare la scuola, dovute a gravi malattie o infortuni, per consentire loro l’effettivo esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione;
  • dati di carattere etnico, per attuare servizi tendenti a favorire l’accoglienza e l’integrazione culturale degli studenti stranieri o immigrati.
  • Trentino Digitale SPA relativamente alla gestione dell’Anagrafe Unica degli studenti, SAP (gestionale di contabilità provinciale), piattaforma web di protocollo PiTre;
  • i dati degli studenti disabili saranno comunicati alle strutture sanitarie e agli enti locali per il funzionamento dei gruppi di lavoro handicap di Istituto e per la predisposizione e verifica del piano educativo individualizzato;
  • in caso di iscrizione ad un’altra istituzione scolastica o formativa, il fascicolo personale sarà trasmesso all’istituzione di destinazione;
  • al commercialista incaricato quale fornitore dei servizi di contabilità ed erogazione di documentazione fiscale (ad esempio in occasione di erogazione di premi di natura economica);
  • INAIL per adempimenti relativi agli infortuni;
  • alle compagnie di assicurazione per i dati sullo stato di salute, in merito agli infortuni occorsi agli studenti, per la denuncia degli infortuni stessi e per la connessa responsabilità civile;
  • alle Aziende coinvolte nell’attività di tirocinio o nei percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento (P.C.T.O) già alternanza scuola lavoro;
  • agli stackholder esterni per garantire l’erogazione di servizi (p.e. mensa, trasporti, libri in comodato d’uso gratuito, prenotazioni voli, accesso ai musei) e di attività curriculari ed extracurricolari (p.e. stage, visite aziendali, gemellaggi) e limitatamente ai dati indispensabili alla fornitura dei servizi medesimi;
  • ad Aziende per la gestione del “Registro elettronico” - strumento per la gestione delle attività scolastiche (ad esempio presenze, valutazioni, comunicazioni scuola-famiglia, annotazioni,…., adottato dall’Istituto scolastico); 
  • nell’ambito delle attività scolastiche i dati possono essere comunicati ad enti, ad operatori economici (esempio: agenzia viaggi), ad organizzazioni (esempio: musei) coinvolti a vario titolo per la realizzazione delle citate attività;
  • ad altre istituzioni scolastiche e formative per la trasmissione della documentazione attinente alla carriera scolastica degli studenti limitatamente ai dati indispensabili all’erogazione del servizio;
  • ad altre amministrazioni pubbliche e formative in forza a normative, leggi o regolamenti;
  • all’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, che provvederà a restituirli completandoli con l’indicazione dei soggetti che risultano non in regola con gli obblighi vaccinali, che non ricadono nelle condizioni di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni, e che non abbiano presentato formale richiesta di vaccinazione;
  • ai soggetti pubblici per la verifica delle dichiarazioni prodotte ai sensi del D.P.R. 445/2000;
  • per lo svolgimento delle elezioni degli organi collegiali, in base a quanto stabilito per i diversi procedimenti elettorali, potranno essere pubblicati i dati degli elettori, dei candidati nonché di chi è risultato eletto a seguito delle elezioni.
  • nell’online dell’istituzione scolastica, per il periodo previsto, l’esito degli esami ed altri dati di cui è necessaria la pubblicazione in relazione agli esiti scolastici;
  • nell’altri provvedimenti dell’istituzione scolastica, con i soli dati personali necessari per consentire il reclamo nei confronti degli stessi provvedimenti;
  • ai soggetti per i quali è stato riconosciuto il diritto di accesso limitatamente ai dati minimi indispensabili per il riconoscimento di tale diritto;
  • al personale docente, personale A.T.A. ed personale Assistente educatore che agisce sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine a finalità e modalità del trattamento medesimo.


TRASFERIMENTO EXTRA UE

L’utilizzo di alcuni servizi per il trattamento dei dati, come ad esempio alcune applicazioni di Google (esempio servizio di email), potrebbe comportare il trasferimento di dati personali negli Stati Uniti, con le garanzie previste dal Privacy Shield. 

In caso di trasferimento dei dati verso altri paesi, prima del trasferimento dei dati Le saranno inviate informazioni specifiche sulle garanzie fornite ai sensi degli articoli 44 e seguenti del Regolamento.

ANAGRAFE DEGLI STUDENTI

Si rende noto che l'articolo 111 della legge provinciale sulla scuola ha previsto, al fine di migliorare l'organizzazione del servizio scolastico, l'istituzione dell'anagrafe provinciale degli studenti iscritti o richiedenti l'iscrizione al sistema scolastico provinciale. In attuazione dello stesso articolo, con deliberazione della Giunta provinciale n. 2489 del 24 novembre 2006, sono state individuate nel rispetto della normativa vigente in materia di trattamento di dati personali le modalità di organizzazione e di tenuta dell'anagrafe stessa. L'anagrafe provinciale degli studenti è un archivio centralizzato, istituito presso il Dipartimento della Conoscenza della Provincia Autonoma di Trento, contenente i dati personali anagrafici e curriculari degli studenti che frequentano il sistema educativo e costituisce il punto di riferimento dei dati di tutta la popolazione frequentante gli istituti di istruzione e formazione provinciali e paritari, a partire dalla scuola dell'infanzia e per tutto il percorso formativo dello studente.

Pertanto, in attuazione della legge provinciale sulla scuola e al fine di garantire il miglioramento dell'organizzazione del sistema scolastico provinciale, nonché la gestione ottimale dei servizi strumentali a quelli scolastici, i dati che Lei ci fornisce inerenti alle iscrizioni al sistema scolastico e formativo provinciale, i dati identificativi e quelli attinenti alla fuoriuscita dal sistema scolastico provinciale, vanno a costituire l'anagrafe provinciale degli studenti e confluiscono nel sistema informativo, di cui all'articolo 110 della legge provinciale sulla scuola, istituito al fine di gestire il servizio educativo provinciale.

Conformemente a quanto previsto dal Regolamento, dalla normativa nazionale e da quella provinciale, la struttura provinciale competente in materia di anagrafe, nel perseguimento delle proprie finalità istituzionali, può comunicare i dati personali oggetto dei propri trattamenti a soggetti pubblici e a soggetti privati incaricati di pubblico servizio. 

TRATTAMENTO DEI DATI PER GLI STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI CERTIFICATI AI SENSI DELLA LEGGE 104/92

Ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento, si informa che l’Istituto, nel rispetto di quanto previsto dal D.P.P. 8 maggio 2008, n. 17- 124/Leg. “Regolamento per favorire l'integrazione e l'inclusione degli studenti con bisogni educativi speciali (articolo 74 della legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5)”, articolo 5, comma 3, trasmette i dati personali identificativi e sensibili contenuti nel fascicolo personale dello studente certificato ai sensi della L. 104/92 nel transito da un ordine e grado di scuola ad un altro o nel caso di trasferimento dello studente ad altra Istituzione scolastica e formativa. Il fascicolo personale contiene la documentazione riguardante il percorso scolastico dello studente, corredata di Profilo Dinamico Funzionale (PDF) e di Percorso Educativo Individualizzato (PEI).

Tali dati sono trasmessi all’Istituto di nuova iscrizione ai fini di promuovere il pieno esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione degli studenti con BES, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 74 della legge provinciale sulla scuola.


PROCESSO DECISIONALE AUTOMATIZZATO

Non sono previsti trattamenti che comportano l’attivazione di un processo decisionale automatizzato (compresa la profilazione). Tale tipologia di trattamento è in ogni caso soggetto a Suo formale consenso.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Lei potrà esercitare, nei confronti del Titolare ed in ogni momento, i diritti previsti dal Regolamento.

In base alla normativa vigente Lei potrà: 

  • richiedere maggiori informazioni in relazione ai contenuti della presente informativa;
  • richiedere l’accesso ai Suoi dati personali e ottenere copia degli stessi (art. 15);
  • qualora li ritenga inesatti o incompleti, richiederne, rispettivamente, la rettifica o l’integrazione (art. 16);
  • se ricorrono i presupposti normativi, opporsi al trattamento dei Suoi dati (art. 21), richiederne la cancellazione (art. 17) o esercitare il diritto di limitazione (art. 18); 
  • esercitare il diritto in merito alla portabilità dei dati (nei casi previsti dalla normativa);
  • di opporsi al trattamento (nei casi previsti dalla normativa);
  • di revocare il consenso dove previsto; la revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento basato sul consenso conferito prima della revoca;
  • di proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante per la protezione dei dati personali);
  • di dare mandato ad un organismo, un’organizzazione o un’associazione senza scopo di lucro per l’esercizio dei Suoi diritti;
  • ai sensi dell’art. 19, nei limiti in cui ciò non si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato, il Titolare comunica a ciascuno degli eventuali destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le rettifiche, o cancellazioni, o limitazioni del trattamento effettuate; qualora Lei lo richieda, il Titolare Le comunicherà tali destinatari;
  • di richiedere il risarcimento dei danni conseguenti alla violazione della normativa (art. 82).

Qualora il Titolare del trattamento intenda trattare ulteriormente i dati personali per una finalità diversa da quella per cui essi sono stati raccolti, prima di tale ulteriore trattamento verranno fornite informazioni in merito a tale diversa finalità e ogni ulteriore informazione pertinente.

L'apposita istanza può essere presentata direttamente: 

  • presso questa Istituzione scolastica quale Titolare del trattamento;
  • presso il Responsabile della protezione dei dati (DPO o RPD);
  • presso l’Autorità di controllo (Garante per la protezione dei dati personali), come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento) qualora gli interessati ritenessero che il trattamento dei dati personali a loro riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dalla normativa.

INFORMATIVA SULLA RESPONSABILITA’ GENITORIALE

La modulistica utilizzata dall’Istituto recepisce le nuove disposizioni contenute nel decreto legislativo 28 dicembre 2013, n. 154 che ha apportato modifiche al codice civile in tema di filiazione. A titolo informativo si riportano di seguito le specifiche disposizioni del codice civile concernenti la responsabilità genitoriale:

Art. 316 comma 1

Responsabilità genitoriale.

Entrambi i genitori hanno la responsabilità genitoriale che è esercitata di comune accordo tenendo conto delle capacità, delle inclinazioni naturali e delle aspirazioni del figlio. I genitori di comune accordo stabiliscono la residenza abituale del minore.

Art. 337- ter comma 3

Provvedimenti riguardo ai figli.

La responsabilità genitoriale è esercitata da entrambi i genitori. Le decisioni di maggiore interesse per i figli relative all'istruzione, all'educazione, alla salute e alla scelta della residenza abituale del minore sono assunte di comune accordo tenendo conto delle capacità, dell'inclinazione naturale e delle aspirazioni dei figli. In caso di disaccordo la decisione è rimessa al giudice. Limitatamente alle decisioni su questioni di ordinaria amministrazione, il giudice può stabilire che i genitori esercitino la responsabilità genitoriale separatamente. Qualora il genitore non si attenga alle condizioni dettate, il giudice valuterà detto comportamento anche al fine della modifica delle modalità di affidamento.

Art. 337-quater comma 3

Affidamento a un solo genitore e opposizione all'affidamento condiviso.

Il genitore cui sono affidati i figli in via esclusiva, salva diversa disposizione del giudice, ha l'esercizio esclusivo della responsabilità genitoriale su di essi; egli deve attenersi alle condizioni determinate dal giudice. Salvo che non sia diversamente stabilito, le decisioni di maggiore interesse per i figli sono adottate da entrambi i genitori. Il genitore cui i figli non sono affidati ha il diritto ed il dovere di vigilare sulla loro istruzione ed educazione e può ricorrere al giudice quando ritenga che siano state assunte decisioni pregiudizievoli al loro interesse.

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO 

DELLE IMMAGINI E ALTRE OPERE TUTELATE DAL DIRITTO D’AUTORE

L’Istituto, nel perseguimento delle proprie finalità istituzionali, può entrare in possesso di ulteriori dati personali riguardanti gli studenti, singoli o in gruppo, quali ad esempio

  • foto e video di lavori e di attività didattiche, educative e ricreative afferenti ad attività istituzionali dell’Istituzione scolastica e formativa inserite nel Progetto d’Istituto, quali ad esempio quelle relative ad attività di laboratorio, visite guidate, premiazioni, partecipazioni a gare sportive, ecc.;
  • foto di classe.

Tali dati possono essere oggetto di trattamento come documentazione dell'attività effettuata sia nella scuola che all'esterno, con possibilità di pubblicazione sia all'interno dell'edificio che in altro luogo anche esterno, ad esempio su riviste, pubblicazioni scolastiche, mostre e concorsi organizzate e rientranti tra le funzioni istituzionali perseguite dall’Istituto.

Per tale tipologia di dato è tuttavia richiesto un formale consenso presente sul modulo di iscrizione o altro modulo; l’utilizzo di tale dato è disciplinato dalla legge 22 aprile 1941, n. 633 (Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio).

INFORMATIVA SUGLI ADEMPIMENTI VACCINALI

Gli studenti iscritti devono essere in regola con gli adempimenti vaccinali previsti dal decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73 (Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci), convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119, che prevede che per i minori di età compresa tra zero e sedici anni e per tutti i minori stranieri non accompagnati sono obbligatorie e gratuite, in base alle specifiche indicazioni del Calendario vaccinale nazionale relativo a ciascuna coorte di nascita, le vaccinazioni di seguito indicate:

• anti-poliomielitica;

• anti-difterica;

• anti-tetanica;

• anti-epatite B;

• anti-pertosse;

• anti-Haemophilus influenzae tipo b;

• anti-morbillo;

• anti-rosolia;

• anti-parotite;

• anti-varicella (obbligatoria solo per i nati dal 2017 in base a quanto previsto dal calendario vaccinale).

Le istituzioni scolastiche e formative effettuano il controllo degli adempimenti vaccinali, secondo quanto specificato nell’informativa sul trattamento dei dati personali (vedi informativa sul trattamento dei dati personali). A seguito del controllo, le istituzioni scolastiche e formative invitano i genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori o i soggetti affidatari dei minori risultati non in regola con gli adempimenti vaccinali a depositare la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni ovvero l'esonero, l'omissione o il differimento delle stesse, o la presentazione della formale richiesta di vaccinazione. I dirigenti delle istituzioni scolastiche e formative provvedono successivamente a trasmettere tale documentazione all’Azienda provinciale per i Servizi Sanitari, o a comunicarne l’eventuale mancato deposito.

INFORMATIVA SULL’ ADOZIONE DI PROCEDURE UNIFORMI E DI TUTELA PER LA PERMANENZA SCOLASTICA DEGLI STUDENTI CHE IN RELAZIONE A PATOLOGIE CRONICHE O RARE, NECESSITANO DELLA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI DURANTE L'ORARIO SCOLASTICO.

Con deliberazione n. 1577 del 2 luglio 2010, la Giunta provinciale ha approvato l’ atto di indirizzo per l'Azienda sanitaria e le istituzioni scolastiche e formative, finalizzato all'adozione di procedure uniformi e di tutela per la permanenza scolastica degli studenti con diabete;

con deliberazione n. 1853 del 5 ottobre 2018, la Giunta provinciale ha approvato l’atto di indirizzo per l'Azienda sanitaria e le istituzioni scolastiche e formative, finalizzato all'adozione di procedure uniformi e di tutela per la permanenza scolastica degli studenti che in relazione a patologie croniche o rare, necessitano della somministrazione di farmaci durante l'orario scolastico.

Si ritiene fondamentale, per migliorare la qualità della vita scolastica dello studente e studentessa affetti da malattia cronica, che la famiglia, i servizi sanitari e la scuola operino in rete al fine di affrontare, congiuntamente e ciascuno relativamente al proprio ruolo e competenze, le implicazioni derivanti dalla malattia assicurando pertanto la piena partecipazione alla vita scolastica.

Per tali ragioni la Giunta ha ritenuto di estendere il processo organizzativo sperimentato per la patologia diabetica, ad alcune altre patologie frequenti quali l’epilessia, l’asma, le allergie, proponendo un protocollo che possa comunque essere adattato anche per patologie analoghe per necessità e requisiti organizzativi, previa valutazione delle strutture ospedaliere specialistiche pediatriche, anche in collaborazione con le Associazioni di riferimento.

La somministrazione di farmaci a scuola si configura come una attività che non richiede il possesso di particolari cognizioni di tipo sanitario, né l'esercizio di discrezionalità tecnica da parte di chi interviene. 

In particolare:

a) per   quanto   attiene   alla   continuità   terapeutica   in   orario   scolastico,   deve   essere   assicurata l’integrazione   dell’alunno/a   studente/studentessa   nel   contesto   scolastico,   evitando   la medicalizzazione   della   condizione.  La   somministrazione   dei   farmaci   deve   soddisfare   tutti   i seguenti criteri:

• deve essere prevista dal Piano di Trattamento Individuale (PTI);

• deve essere indispensabile in orario scolastico;

• deve essere non discrezionale da parte di chi somministra il farmaco (in relazione ai tempi, alla posologia, alle modalità di somministrazione e/o di conservazione);

• deve essere praticabile da parte di personale non sanitario, adeguatamente formato.

b) per quanto attiene alla somministrazione di farmaci in situazione di emergenza, fermo restando la necessità di chiamare immediatamente il Servizio Trentino Emergenza (112), l’intervento:

• deve essere dettato esclusivamente dalla necessità di prestare soccorso utile in breve tempo;

• deve essere definito in uno specifico  “Protocollo Attuativo” predisposto delle Istituzioni scolastiche e formative, che assicuri la pronta disponibilità e la somministrazione di farmaci presenti nel PTI;

• deve   essere   non   discrezionale,   in   relazione   alla   posologia   e   alle   modalità   di somministrazione del farmaco e tale somministrazione deve poter essere effettuata anche da parte di personale non sanitario, adeguatamente formato allo scopo. 

c) l'auto-somministrazione del farmaco è prevista nei casi in cui l’alunno/a studente/studentessa, per età, esperienza, addestramento, sia autonomo nella gestione del suo problema di salute. Tale modalità   deve   essere   esplicitamente   autorizzata   dal   genitore   (o   dal responsabile genitoriale o dallo studente/studentessa maggiorenne) nella richiesta al Dirigente dell’Istituzione scolastica o formativa.

Si rimanda alla delibera della Giunta provinciale n. 1853 del 5 ottobre 2018 per ulteriori informazioni sulle modalità di erogazione delle prestazioni.


INFORMATIVA SULLA DIFFUSIONE DI DATI DEGLI STUDENTI AL FINE DI AGEVOLARE L’ORIENTAMENTO, LA FORMAZIONE E L’INSERIMENTO PROFESSIONALE

Come indicato dall’art. 96 della D.Lgs 196/2003 così come modificato dal D.Lga 101/2018, al fine di agevolare l'orientamento, la formazione e l'inserimento professionale, anche all'estero, le istituzioni del sistema nazionale di istruzione, i centri di formazione professionale regionale, le scuole private non paritarie nonché le istituzioni di alta formazione artistica e coreutica e le università statali o non statali legalmente riconosciute su richiesta degli interessati, possono comunicare o diffondere, anche a privati e per via telematica, dati relativi agli esiti formativi, intermedi e finali, degli studenti e altri dati personali diversi da quelli di cui agli articoli 9 e 10 del Regolamento (dati personali particolari e giudiziari), pertinenti in relazione alle predette. I dati comunicati o diffusi sono quelli indicati sull’istanza presentata dall’interessato.

INFORMATIVA SUL PROGETTO D’ISTITUTO

In attuazione dell’articolo 18, comma 5, della legge provinciale sulla scuola, si informa che il progetto d’Istituto, che contiene l’offerta formativa è reso disponibile sul sito web istituzionale.

Informativa aggiornata a Settembre 2019. Tale aggiornamento è effettuato all’interno di una politica di costante revisione delle informative.

Download Informativa